Personaggi pop algerini: da Albert Camus alle coraggiose attiviste per i diritti delle donne…

Tra i personaggi di spicco che si sono distinti in Algeria, alcuni di loro, va detto, hanno ottenuto il successo una volta che si sono trasferiti in Francia. Tra questi ci sono ad esempio il grande scrittore franco algerino Albert Camus, la pittrice Baya Mehieddine, il re della musica raï Khaled e il regista Merzak Allouache. Come non ricordare poi le tante donne, scrittrici, attiviste ecc. che hanno coraggiosamente lottato in patria per i loro diritti sfidando apertamente i fondamentalisti islamici, oppure i campionissimi del mezzofondo, specialità in cui gli algerini eccedono da sempre.

albert-camus-personaggi-algerini-famosi

Albert Camus: lo scrittore franco algerino considerato tra i più influenti del ‘900…

Di umili origini, sua madre faceva le pulizie mentre suo padre era operaio in una cantina agricola, Albert Camus nasce a Mondovi (Algeria) il 7 novembre del 1913 e muore a Villeblevin (Francia) il 4 gennaio del 1960. Malgrado un’infanzia e una giovinezza di stenti il giovane Camus riuscì a vincere una borsa di studio presso la facoltà di filosofia della prestigiosa Università di Algeri. Studi che però non riuscì a portare a termine per il cattivo stato di salute e per il continuo lavoro cui era costretto. Prima di realizzarsi come scrittore e giornalista infatti Albert Camus fu commerciante, commesso ed impiegato. A consacrare lo scrittore tra i grandi del ‘900 fu la conquista, nel 1957, del premio Nobel per la letteratura. Con la sua multiforme opera di scrittore, drammaturgo, attivista politico (era un antifascista convinto), filosofo e saggista Camus è stato probabilmente tra gli intellettuali più influenti del XX secolo.

video pulsante per articolo

 

assia-djebar-personaggi-algerini-famosi

Assia Djebar: la scrittrice famosa in tutto il mondo per la sua coraggiosa lotta femminista…

Assia Djebar è una scrittrice, poetessa, saggista e regista algerina nata a Cherchell (Algeria) il 30 giugno del 1936 e morta a Parigi il 6 febbraio del 2015. Esponente del pensiero femminista, il tema principale delle sue opere è la condizione femminile nell’Islam, ma anche il fanatismo religioso e il ruolo dell’intellettuale nella società civile. Assia Djebar è stata la prima scrittrice algerina a tematizzare le problematiche sociali e esistenziali delle donne in un paese islamico, tanto da renderla fra gli scrittori del Maghreb più conosciuti al mondo. Per una decina d’anni la Djebar sospende l’attività di scrittura per dedicarsi al cinema. Realizza due film: La Nouba des Femmes du Mont Chenua del 1978, un lungometraggio che le vale il Premio della Critica Internazionale alla Biennale di Venezia, e il cortometraggio La Zerda ou les chants de l’oubli del 1982.

video pulsante per articolo

 

baya-mehieddine-personaggi-algerini-famosi

Baya Mehieddine: la talentuosa pittrice che mescola il Maghreb con l’arte moderna…

Baya Mehieddine è un’artista algerina nata a Bordj El Kiffan il 12 dicembre del 1931 e morta a Blida, sempre in Algeria, il 9 novembre del 1998. L’infanzia dell’artista fu drammatica. Rimase orfana all’età di cinque anni e andò a vivere dalla nonna ma per vicissitudini economiche cominciò a lavorare da giovanissima come domestica. Dopo un’infanzia in Algeria raggiunse l’Europa al seguito di Marguerite Benhoura, un’intellettuale francese che la adottò incoraggiandone la creatività. La talentuosa Baya riuscì presto a mettersi in luce per la forza espressiva delle sue opere tanto da guadagnarsi il plauso di intellettuali come André Breton. Baya Mehieddine è stata la prima donna algerina ad affermarsi nel panorama artistico internazionale durante il periodo della colonizzazione, e questo grazie alla sua arte genuina e dai colori vivaci sempre in bilico tra naïf e moderno.

video pulsante per articolo

 

djamila-bouhired-personaggi-algerini-famosi

Djamila Bouhired: la guerrigliera pronta a sacrificare la propria vita per l’indipendenza algerina…

Djamila Bouhired è una attivista e rivoluzionaria nata ad Algeri nel 1935. Cresciuta in una famiglia benestante da madre tunisina e padre algerino ha frequentato una scuola francese, sempre ad Algeri. A soli 20 anni, ancora studentessa, Djamila Bouhired si iscrive al Fronte di Liberazione algerino (FNL) per combattere l’occupazione francese. Era incaricata di raccogliere dati sull’esercito francese e di monitorarlo insieme ad altri guerriglieri. Fu una dei primi volontari a piazzare ordigni esplosivi sul percorso dell’esercito occupante e quando venne scoperta, nei confronti della Bouhired, si scatenò una caccia senza quartiere che culminò con il suo arresto nel 1957. Fu torturata e condannata a morte dai francesi, ma poi graziata e liberata. La storia di Djamila Bouhired è forse la più nota tra quelle dei tantissimi ragazze e ragazzi che hanno sacrificato la propria vita e libertà per l’indipendenza dell’Algeria.

video pulsante per articolo

 

hassiba-boulmerka-personaggi-algerini-famosi

Hassiba Boulmerka: la campionessa olimpica che vinse malgrado i pregiudizi…

Nata a Costantina il 10 luglio del 1968 Hassiba Boulmerka è considerata tra le più grandi atlete algerine di tutti i tempi. Campionessa di mezzofondo ha vinto la medaglia d’oro olimpica dei 1500 metri piani a Barcellona ’92. È stata la prima atleta algerina a vincere l’oro olimpico, nonché la prima donna africana a vincere un titolo mondiale (sempre 1500 metri piani, Göteborg ’95). Malgrado i grandi traguardi sportivi la Boulmerka viene spesso attaccata e minacciata nel suo paese dai gruppi di integralisti islamici che le rimproverano di mostrare il proprio corpo mentre corre. “Se continui, sei morta!”, questa è una delle frasi che si sentiva gridare durante gli allenamenti o per la strada. Nonostante le continue intimidazioni, che alla fine la costrinsero a trasferirsi in Europa per potersi allenare in sicurezza, Hassiba Boulmerka ha continuato a lavorare duramente, lottare e vincere, tanto da scrivere una pagina di storia del mezzofondo internazionale.

video pulsante per articolo

 

khaled-personaggi-algerini-famosi

Khaled: il cantante raï che con i suoi testi progressisti sfidò i fondamentalisti islamici…

Khaled, all’anagrafe Hadj Brahim Khaled, nasce a Orano, in Algeria, il 29 febbraio del 1960. Khaled è probabilmente tra i più noti cantanti algerini a livello globale. L’artista, che fece le sue prime esperienze musicali suonando in occasioni dei matrimoni, diventa ben presto un esponente di rilievo del raï (genere musicale tradizionale algerino) finendo col farsi un nome in Algeria pur essendo oscurato dalla radio (il raï, con testi in cui si parla di alcool e donne, era infatti all’epoca proibito). Il successo internazionale Khaled lo raggiunge nel 1992 grazie a “Didi”, abile fusione di tradizione araba e pop europeo. I testi di Khaled sono progressisti e liberali e desiderano rompere i tabù dell’Islam; in particolare nel video del brano Didi vengono mostrate donne che ballano e si atteggiano in modo provocante, quanto basta per scatenare l’ira dei fondamentalisti islamici che costringeranno l’artista a trasferirsi in Francia.

video pulsante per articolo

 

khalida-messaoudi-personaggi-algerini-famosi

Khalida Messaoudi: l’attivista simbolo dei movimenti per i diritti delle donne nei Paesi islamici…

Khalida Messaoudi è una attivista e politica algerina nata a Aïn Bessem il 13 marzo del 1958. Simbolo del movimento per i diritti delle donne nei Paesi islamici, Messaoudi sceglie di dedicare la sua vita alla lotta per l’affermazione della parità tra i sessi. Nel 1985 infatti fonda la “Associazione per l’uguaglianza tra l’uomo e la donna davanti alla legge”, a seguito dell’approvazione in Algeria di alcune leggi liberticide. Nel marzo del 1993 è condannata a morte dal “Fronte Islamico di Salvezza”, un movimento fondamentalista algerino. Questo evento costringe Khalida Messaoudi a vivere in semi clandestinità nel suo paese, rifiutando l’esilio per non abbandonare i suoi compatrioti. Malgrado la condanna a morte del F.I.S. la Messaoudi continua negli anni a guidare numerosi cortei in chiave femminista e anti-fondamentalista fino al 1997, quando viene eletta in Parlamento e, in qualità di ministro, partecipa alla stesura del nuovo Codice di famiglia.

video pulsante per articolo

 

merzak-allouache-personaggi-algerini-famosi

Merzak Allouache: il regista di The Rooftops che mette insieme sensibilità maghrebina e francese…

Merzak Allouache è un regista cinematografico e sceneggiatore originario di Algeri dove è nato il 6 ottobre del 1944. Figlio di un impiegato postale e di una casalinga il giovane Allouache, raggiunta la maggiore età, si iscrive presso l’Accademia per il Cinema di Algeri per poi volare in Francia e specializzarsi in un prestigioso istituto parigino di cinematografia, l’allora IDHEC. Rientrato in Algeria trascorre alcuni mesi presso l’ufficio stampa algerino dal quale sarà licenziato. Questo evento porterà Allouache a sottoscrivere, insieme ai suoi colleghi della classe di diplomati dell’Accademia per il Cinema, una petizione per la tutela dei lavoratori e condizionerà, in futuro, il suo lavoro di regista. Tra le opere più famose di Merzak Allouache ricordiamo L’autre monde del 2001, Harragas del 2009, Le Repenti del 2012, The Rooftops del 2013 e Madame Courage del 2015.

video pulsante per articolo

 

noureddine-morceli-personaggi-algerini-famosi

Noureddine Morceli: il campionissimo che ha dominato il mezzofondo dal ’90 al ’96…

Noureddine Morceli, nato a Ténès il 28 febbraio 1970, è considerato uno dei più grandi mezzofondisti della storia di questo sport. Alto 1,72 m per 62 kg, Morceli è stato il numero uno nei 1500 metri piani per sei anni consecutivi, dal 1990 al 1996. Si avvicinò all’atletica sulla scia di suo fratello maggiore, Abderrahmane, un mezzofondista di buona classe che divenne in seguito il suo allenatore. Noureddine Morceli è stato campione olimpico dei 1500 metri piani ai Giochi di Atlanta ’96 e tre volte campione mondiale della specialità: Tokyo ’91, Stoccarda ’93 e Göteborg ’95. Oltre a vincere nella sua specialità Morceli si è distinto anche nei 1500 metri piani indoor dove ha conquistato la medaglia d’oro ai mondiali di Siviglia ’91. Estremamente nutrito è poi il palmares di Morceli in competizioni come Grand Prix Final, Coppa del Mondo e Golden Gala. Nel 1994, all’apice del successo, Noureddine Morceli è stato nominato “Atleta mondiale dell’anno”.

video pulsante per articolo

 

taoufik-makhloufi-personaggi-algerini-famosi

Taoufik Makhloufi: il campione del mezzofondo oro ai Giochi Olimpici di Londra 2012…

Taoufik Makhloufi è un mezzofondista algerino originario della città di Souk Ahras dove è nato il 29 aprile del 1988. Pur non avendo raggiunto i risultati dei suoi due connazionali, due autentici miti del mezzofondo, e cioè Noureddine Morceli e Hassiba Boulmerka, Makhloufi rappresenta in un certo qual modo la continuità con quella straordinaria tradizione che è il mezzofondo algerino. Il suo primo grande successo Taoufik Makhloufi lo ottiene nel 2011 vincendo la medaglia d’oro ai giochi panamericani di Maputo sulla distanza degli 800 metri piani. L’anno successivo è di nuovo oro ai Campionati africani di Porto-Novo sempre sugli 800 metri. Ma il capolavoro che vale una intera carriera Makhloufi lo ottiene, sempre nel 2012, vincendo la medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Londra, questa volta la distanza non è più la sua preferita, gli 800, bensì quella dei 1500 metri piani.

video pulsante per articolo

exotic-algeria-dadablob