Personaggi pop austriaci: da Fritz Lang ed Egon Schiele al padre della psicoanalisi…

Tra i molti personaggi austriaci che, tra il XX e il XXI secolo, hanno lasciato un segno nei loro rispettivi campi, ne sono stati selezionati dieci in tutto. Tra questi ci sono artisti e registi di fama mondiale, attrici, ricercatori, campioni dello sport, scrittrici e scienziati Premi Nobel.

egon-schiele-personaggi-pop-austriaci

Egon Schiele: l’artista famoso per i suoi ritratti dai corpi contorti…

Egon Schiele nasce a Tulln an der Donau, comune della Bassa Austria, il 12 giugno del 1890 e muore a Vienna, il 31 ottobre 1918, di influenza spagnola. Pupillo di Gustav Klimt, Schiele è stato uno dei maggiori artisti figurativi del Novecento, nonché esponente assoluto del primo espressionismo viennese assieme ad Oskar Kokoschka. La vita di Egon Schiele è circondata da un’aura mistica: talento precoce, muore alla giovane età di 28 anni. Nonostante la breve vita, il suo corpus di opere è impressionante: circa 340 dipinti e 2800 tra acquerelli e disegni. Il lavoro di Egon Schiele è noto per l’intensità espressiva e l’introspezione psicologica dei soggetti ritratti, per lo più uomini e donne raffigurati nudi con un disegno dai tratti nervosi.

video pulsante per articolo

elfriede-jelinek-personaggi-pop-austriaci

Elfriede Jelinek: la scrittrice Premio Nobel critica con il suo paese…

Elfriede Jelinek è una scrittrice e drammaturga austriaca originaria di Mürzzuschlag, un piccolo comune della Stiria, dove è nata il 20 ottobre del 1946. La Jelinek scrive contro il malcostume della vita pubblica ma anche privata della società austriaca. Giudica l’Austria arretrata ed impregnata del passato nazista, e nutre nei confronti del proprio Paese un certo astio che esprime attraverso una scrittura sarcastica, provocatoria, che talvolta ella stessa considera blasfema e di cattivo gusto. Nella sua produzione letteraria Elfriede Jelinek analizza ed attacca anche gli stereotipi sociali e gli archetipi del sessismo, portando avanti una denuncia implacabile della violenza sessuale contro le donne. Nel 2004 è stata insignita del Premio Nobel per la Letteratura.

video pulsante per articolo

erwin-schrödinger-personaggi-pop-austriaci

Erwin Schrödinger: il grande fisico famoso per il paradosso “Il gatto di Schrödinger”…

Erwin Rudolf Josef Alexander Schrödinger, noto come Erwin Schrödinger, è un fisico nato a Vienna il 12 agosto 1887 e morto, sempre nella capitale austriaca, il 4 gennaio del 1961. Schrödinger è considerato fra i maggiori fisici  del XX secolo, è universalmente noto infatti per i suoi fondamentali contributi alla meccanica quantistica e, in particolare, per l’equazione che porta il suo nome, grazie alla quale vinse il premio Nobel per la fisica nel 1933. Tale equazione descrive lo stato e l’evoluzione di un sistema quantistico nel tempo e permette di calcolare i livelli energetici degli elettroni all’interno dell’atomo. Lo scienziato è anche famoso per il paradosso detto «Il gatto di Schrödinger», da lui elaborato nel 1935 per evidenziare le contraddizioni a cui portava l’applicazione della teoria dei quanti in determinate situazioni.

video pulsante per articolo

felix-baumgartner-personaggi-pop-austriaci

Felix Baumgartner: il paracadutista che ha infranto il muro del suono…

Felix Baumgartner, conosciuto anche col soprannome B.A.S.E. 502, è un paracadutista austriaco originario di Salisburgo dove è nato il 20 aprile del 1969. Baumgartner in realtà più che come paracadutista vero e proprio deve la sua fama al base jumping (graficamente anche B.A.S.E. Jumping), uno sport estremo che consiste nel lanciarsi nel vuoto da varie superfici, rilievi naturali, edifici o ponti, e atterrare mediante un paracadute. La notorietà internazionale Felix Baumgartner la raggiunge nel giorno in cui decide di buttarsi dallo spazio, diventando l’unico uomo al mondo ad aver infranto il muro del suono. Nel 2012, infatti, durante il suo lancio dallo spazio ha raggiunto una velocità pari a 1.357 Kmh.

video pulsante per articolo

fritz-lang-metropolis-personaggi-pop-austriaci

Fritz Lang: il grande regista che ha dato vita a capolavori come Metropolis…

Friedrich Christian Anton Lang, universalmente noto come Fritz Lang, è un regista e sceneggiatore austriaco, naturalizzato statunitense, tra i più influenti della storia del cinema. In quarant’anni di attività Lang ha girato 15 film muti e 30 sonori, attraversando un po’ tutti i generi: dal melodramma ai film d’avventura, dalla fantascienza allo spionaggio, dalle commedie musicali ai polizieschi, dai western alle pellicole a sfondo sociale, dagli “horror” ai film di guerra. Tra le sue opere più celebri ricordiamo Destino (1921), Il dottor Mabuse (1922), I nibelunghi (1924), Metropolis (1926), Spione (1928), Una donna nella Luna (1929), MIl mostro di Dusseldorf (1931) e Il testamento del dottor Mabuse (1932).

video pulsante per articolo

hermann-maier-personaggi-pop-austriaci

Hermann Maier: il campionissimo dello sci alpino noto anche come “Herminator”…

Hermann Maier è un campione di sci austriaco nato a Altenmarkt im Pongau, un piccolo comune del Salisburghese, il 7 dicembre del 1972. Nella sua straordinaria attività agonistica Hermann Maier, tra la fine degli anni novanta e la prima decade del duemila, ha vinto quattro medaglie olimpiche, di cui due d’oro, sei medaglie mondiali, tra cui tre del metallo più prezioso, e quattro Coppe del Mondo. In tredici stagioni disputate ai massimi livelli, “Herminator” (soprannome attribuitogli dalla stampa per il fisico massiccio e l’aggressività in pista) ha ottenuto 54 vittorie, con un totale di 96 podi. A oggi è lo sciatore austriaco più vincente di sempre e in assoluto quello con il maggior numero di vittorie in Super G.

video pulsante per articolo

karl-popper-personaggi-pop-austriaci

Karl Popper: il filosofo ed epistemologo austriaco tra i più influenti del XX secolo…

Nato a Vienna il 28 luglio del 1902 e morto a Londra il 17 settembre del 1994, Karl Popper è un filosofo ed epistemologo austriaco, naturalizzato britannico, tra i più influenti della seconda metà del ventesimo secolo. Il suo lascito intellettuale più importante è probabilmente la critica al principio di verificazione (secondo tale principio una proposizione scientifica può essere considerata tale solo se è empiricamente verificabile). Per Popper, infatti, il principio di verificazione è un’utopia, in quanto le teorie scientifiche non sono mai verificate empiricamente dal momento che necessiterebbero di un numero infinito di prove. Viene perciò individuato un nuovo principio, il principio di falsificazione, secondo il quale una proposizione scientifica può essere considerata tale solo se può essere falsificata, cioè confutata o smentita dall’esperienza.

video pulsante per articolo

niki-lauda-personaggi-pop-austriaci

Niki Lauda: il tre volte campione del mondo di Formula 1 soprannominato “Il computer”…

Andreas Nikolaus Lauda, conosciuto semplicemente come Niki Lauda, è un campione di Formula 1 nato a Vienna il 22 febbraio del 1949 e scomparso a Zurigo il 20 maggio del 2019. Come pilota automobilistico Niki Lauda ha disputato 171 Gran Premi, vincendone 25, con 24 pole position, e conquistando tre volte il titolo mondiale (nel 1975 e 1977 con la Ferrari e nel 1984 con la McLaren). Considerato uno dei migliori piloti della storia, era soprannominato Il computer per via della sua freddezza al volante. Nel 1976, sul circuito del Nürburgring Nordschleife, ebbe un grave incidente che lo lasciò parzialmente sfigurato in viso; da ciò l’abitudine di indossare un berretto rosso, un accessorio presto divenuto un simbolo nella sua immagine pubblica.

video pulsante per articolo

romy-schneider-personaggi-pop-austriaci

Romy Schneider: l’affascinante attrice divenuta subito famosa nel ruolo di Sissi…

Nata a Vienna nel 1938, Romy Schneider è figlia d’arte: sia la madre, la tedesca Magda Schneider che il padre austriaco Wolf Albach-Retty sono infatti attori di un certo successo, ed è dietro loro incoraggiamento, che, in un certo modo riluttante, Romy intraprende la carriera cinematografica. Appare per la prima volta sullo schermo a soli quindici anni, nel film Fiori di lillà (1953) di Hans Deppe, ma il suo primo successo arriva l’anno successivo con L’Amore di una grande regina (1954) di Ernst Marischka, un film sulla giovinezza della Regina Vittoria. L’interesse del grande pubblico per i personaggi “regali”, molto in voga ai tempi, segna l’inizio della sua carriera, che procede con la trilogia di Sissi, prodotta nel triennio 1955 – 1957, che danno all’attrice un’improvvisa e immensa popolarità. Una volta raggiunto il successo Romy Schneider avrà la possibilità di collaborare con alcuni dei più grandi registi della sua epoca.

video pulsante per articolo

sigmund-freud-personaggi-pop-austriaci

Sigmund Freud: lo studioso che con la psicoanalisi ha rivoluzionato il pensiero moderno…

Sigmund Freud nasce a Freiberg in Moravia (l’attuale Repubblica Ceca) il 6 maggio del 1856 e muore a Londra il 23 settembre del 1939. Considerato il fondatore della psicoanalisi Freud è tra gli intellettuali più influenti del XX secolo. Trasferitosi, a soli quattro anni, con la famiglia a Vienna, il giovane Sigmund intraprende nella capitale austriaca tutti i suoi studi fino alla laurea in medicina. Una volta medico, diversamente dal comune approccio dell’epoca che tendeva a ignorare le patologie di natura psicologica, Freud comincia ad osservare con occhio curioso i fenomeni isterici e a cercare metodi per curarli. Dopo anni di studi Sigmund Freud arriva alla conclusione che, alla base dei sintomi nevrotici, non ci sono problemi organici ma conflitti, operanti al di là della sfera cosciente del soggetto, tra forze inconsce. Da tale scoperta nacque la psicoanalisi.

video pulsante per articolo

Exotic Austria Dadablob